16ott

Crescita PMI

WhatsApp per le imprese: i sette vantaggi da non sottovalutare

Postato da

whatsapp per le imprese

In un contesto dove internet rappresenta un canale di vendita molto performante, usare al meglio gli strumenti di customer care online è ormai una necessità.

Essere infatti capaci di soddisfare le richieste, ma anche le lamentele, dei propri clienti quasi in tempo reale, significa offrire un servizio di alta qualità certamente efficace per le esigenze degli acquirenti.

Twitter e customer care

Negli ultimi anni ha preso sempre più interesse da parte delle grandi aziende l’utilizzo di Twitter come canale di customer care. Si pensi ad esempio ai profili delle compagnie telefoniche, nei quali esiste da molti mesi un team dedicato a rispondere alle numerose domande poste in 140 caratteri. Twitter però, nonostante il grande utilizzo, non rappresenta un canale completamente efficiente, in quanto al giorno d’oggi non tutti lo usano e sono in grado di porre le proprie domande, magari a causa della riservatezza (se di tale si può parlare durante la condivisione nei social) relativa ad alcuni temi della nostra quotidianità.

La crescita di WhatsApp

La nuova frontiera di customer care è quella di offrire un servizio a 360 gradi, capaci di aiutare le persone ad ogni ora, sfruttando i temi della rapidità e della garanzia di una risposta certa e sempre disponibile. Uno strumento utile a tale evoluzione è Whatsapp, un servizio di messaggistica istantanea molto simile a SMS o MMS (visto che si possono mandare anche foto o brevi video), che ormai da anni sta prendendo sempre più piede in tutti gli smartphone. Il servizio funziona in maniera molto semplice: è necessario essere in possesso di un cellulare evoluto ed una connessione ad internet. L’app grazie all’utilizzo della propria rubrica personale, permette di inviare messaggi totalmente gratuiti che si dividono tra il concetto di SMS e mail. Esistono altre numerose applicazioni che funzionano nella stessa maniera, ma questa sembra essere quella più utilizzata.

I vantaggi per le imprese

Alcune stazioni radiofoniche hanno già permesso con successo agli ascoltatori di contattarli tramite WhatsApp, ma si tratta sempre di una funzione di intrattenimento. Quali sono gli sviluppi in ottica business per le Piccole Medie Imprese?

  • Riservatezza delle conversazioni, ossia interazione one-to-one tra cliente e fornitore del bene o del servizio in un ottica di tutela della privacy. Ciò significa che anche temi legati al credito o al finanziamento alle aziende possono essere tranquillamente trattati all’interno della discussione.
  • Maggior interazione tra azienda e cliente: l’idea di poter trasferire file multimediali tra le due persone (o gruppi di persone) permette di avere una visione più ampia del problema. Si pensi ad esempio al caso di un problema di montaggio di un macchinario: attraverso una foto o un video è possibile capire immediatamente come risolvere tale malfunzionamento.
  • Storico delle conversazioni: in un’ottica di Customer Relashionship Management, avere il listato delle tematiche trattate con lo stesso cliente permette di identificare immediatamente i punti di maggior difficoltà dello stesso e le tematiche da affrontare con maggior chiarezza.
  • Costi per l’azienda: il costo dell’aziende è praticamente irrilevante, poichè riescono ad arrivare senza difficoltà a praticamente tutti gli utilizzatori del servizio o del bene offerto.
  • Facilità impiego: l’interfaccia intuitiva e semplice dell’applicazione consento un utilizzo immediato ed intuitivo.
  • Mobilità: il principale vantaggio di tale servizio è quello di essere utilizzato ovunque ed in qualsiasi momento, senza dover aspettare di essere davanti ad un PC.
  • Esperienzialità nel rapporto: non va dimenticato il vantaggio competitivo ottenibile dall’utilizzo di tale piattaforma. Anche in questo caso infatti vale la regola della soddisfazione massima del cliente come primo passo verso la fiducia verso il brand e di conseguenza la fidelizzazione dello stesso verso la propria azienda.
Postato in Crescita PMI
2

Commenti

    Commenta